Fervono i preparativi a Lamezia Terme, città calabrese con vista sulle più vicine isole Eolie, per la prima edizione di Ormeggi Festival.

Ormeggi Festival letterario di Lamezia Terme si terrà dal 15 al 17 marzo prossimi in tre diversi luoghi della città: Chiostro Caffè Letterario (Piazzetta San Domenico) e TIP Teatro (via Aspromonte).

Ormeggi Festival nasce all’interno del progetto “Impressioni mobili” di Open Space – Associazione culturale, tra i vincitori nell’ambito del Bando eventi culturali 2018 della Regione Calabria.

Direttore artistico del festival e dell’intero progetto è Simona Viciani, traduttrice italiana per Feltrinelli editore e Guanda editore dello scrittore statunitense Charles Bukowski.

Il programma di questa prima edizione di Ormeggi Festival si articola attraverso incontri con scrittori di caratura nazionale, ospiti dal mondo dello spettacolo, laboratori di scrittura e lettura, dibattiti, performance artistiche e musicali. E in serata, al termine degli incontri, tutti al DopoFestival, il momento di intrattenimento in cui si parlerà con un linguaggio più ironico e distensivo dei temi e del dietro le quinte della giornata appena conclusa.

Tutti gli incontri e le attività sono a ingresso gratuito.

Ormeggi Festival Letterario di Lamezia Terme

Gli ospiti presenti alla prima edizione di Ormeggi Festival letterario di Lamezia Terme sono: Maria Attanasio, i maestri Giovanni Borelli e Domenico Caruso, Andrea Carlo Cappi, Leonardo Fredduzzi, Daniela Grandinetti, Laura Mancuso, Manifest, Raffaella Ranise, Francesco Villari e Autori Appesi.

I libri e le case editrici della prima edizione di Ormeggi Festival sono: La venere di Taškent (Voland) di Leonardo Fredduzzi, La ragazza di Marsiglia (Sellerio) di Maria Attanasio, In volo senza confini(TEA) di Laura Mancuso, Black zero (Cordero Editore) di Andrea Carlo Cappi e I Romanov (Marsilio) di Raffaella Ranise.

L’hashtag ufficiale del Festival è #OrmeggiFest. È possibile seguire il Festival su Facebook, Instagram e Twitter.