Cerco te è il nuovo thriller di Mauro Mogliani, edito da Leone Editore. Una storia, anzi delle storie, attorno a quattro donne, apparentemente molto diverse tra loro, finite nelle mani di un anonimo sequestratore che ingaggia con l’ispettore Nardi una sfida per la sopravvivenza.

Sette giorni di sequestro e poi il rilascio. Questo il gioco perverso organizzato dal misterioso Nessuno, che coinvolge l’ispettore di polizia Piero Nardi, un uomo macerato da un passato che non passa e da un presente che non riesce a sostenere. Quattro donne spariscono, una dopo l’altra, per poi riapparire sette giorni dopo, come promesso dal signor Nessuno, senza che l’ispettore Nardi riesca a capire come e dove i sequestri hanno luogo.

“La donna è distesa sul letto, nuda. Più volte ha tentato inutilmente di liberare le mani e le gambe dalla stretta del nastro adesivo. La porta della stanza è alla sua destra. Oltre quella porta, il vuoto.”

Quattro donne diverse tra loro, che hanno in comune solo una vita nascosta dietro le convenzioni della società, privata e dolorosa, che conducono, all’oscuro di tutti, anche dei propri cari, ma non di Nessuno. Il misterioso personaggio, infatti, le rapisce con lo scopo di aiutarle a redimersi. Cosa che non sarà intenzionato a fare con la quinta vittima designata: un uomo.

L’autore conduce il lettore immediatamente nel cuore della storia con le lettere che annunciano il gioco al quale l’ispettore Nardi è costretto a partecipare.

“Salve ispettore,

come va? A quelli come lei le cose vanno sempre bene, giusto? Si domanderà chi io sia. Lasci stare, che sappia chi sono non ha davvero importanza. Neanche io, in fondo, so chi sono.”

Nella piccola cittadina di Tolentino, nelle Marche, si scatena presto il panico e i giornalisti si buttano a capofitto sulla faccenda in cerca dello scoop, collegando ciò che stava accadendo a un inaspettato caso di suicidio avvenuto qualche tempo prima.

Coadiuvato dall’aiuto ispettore Gambuti, Nardi non sa come muoversi, sbaglia le sue mosse ed entra in crisi con se stesso trovandosi a rivivere lunghi giorni di terrore appartenenti al passato.

Ma da questo senso di inquietudine arriverà la svolta: per capire, e anticipare, le mosse di Nessuno bisogna pensare come Nessuno. La scoperta della verità occultata dietro il nome di Nessuno sconvolgerà la vita dell’ispettore Nardi.

Mauro Mogliani è bravo a descrivere l’ambiente in cui la vicenda si libra, definendone bene i confini fino a figurare con chiarezza ciò che i personaggi vivono e vedono. L’autore dosa bene la suspense senza forzare la mano fino alle ultime pagine quando verrà alla luce la matassa nascosta dietro l’identità di Nessuno.

Cerco te è un thriller che esplora gli abissi dell’animo umano e porta con sé tante domande per il lettore. Un romanzo premiato al concorso nazionale di narrativa gialla-thriller-noir “Premio Tettuccio 2019” e al concorso internazionale di poesia e narrativa di Prato “Un Tessuto di Cultura 2019”.

Autore: Mauro Mogliani

Titolo: Cerco te

Editore: Leone Editore

Anno: 2018

Pagine: 175