Categorie

Libri dispersi

I libri proposti in questa rubrica non necessariamente sono libri fuori catalogo o di difficile reperibilità. Può trattarsi anche di opere tuttora presenti sugli scaffali delle librerie, costantemente ristampati e letti. Ma sempre si tratta di libri oscuri, poco citati, abbandonati ai margini del grande fiume della letteratura. De-relitti adagiati nella risacca del Maremagnum librorum. In una parola dimenticati, che non hanno avuto e non hanno l’attenzione che meritano. Dispersi tra gli scaffali di una borgesiana e babelica biblioteca infinita. Dispersi in alto mare o nelle profondità dell’oceano di carta dei libri.

Libri da salvare quindi, libri da recuperare. E sempre si tratterà di veri e propri capolavori assoluti.

Il catalogo è questo.

Matteo Bugliaro  Rubrica a cura di Matteo Bugliaro

Il manoscritto Voynich Leggi

Il manoscritto Voynich

Dato che questa rubrica di libri dispersi ha ospitato l’illustre Codex Seraphinianus di Luigi Serafini, non potevamo, per coerenza filologica e consecutio logica, non parlare del celeberrimo manoscritto Voynich che si configura quale nobile antecedente…
Leggi