Blu Stanzessere è il titolo del romanzo d’esordio di Roberta Zanzonico. Quello edito da Ensemble è un libro che analizza in concisi ma intensi passaggi il pensiero umano attraverso un percorso di conoscenza e riflessione.

Blu Stanzessere prende avvio da un ambiente chiuso in cui due uomini si trovano costretti.

«Vedrai che poi ti ci abituerai. Ci si abitua a tutto. Anche a questo posto. E poi se tutto va come deve andare, non durerà molto. Entro domani sarà tutto finito. Dovrei spiegarti molte cose ma non c’è tempo, penso che la cosa migliore sia mostrarti dove sei finito. E poi troverai da solo il modo di uscirne. Ne usciremo insieme».

Da questo passaggio si comprende che tra i due uomini ce n’è uno, il Guardiano, che condurrà l’altro lungo il percorso tracciato dall’autrice. Quello in cui i due si ritrovano, infatti, è solo il primo vano di tanti in cui è ospitata sempre una persona diversa, una donna, con il suo malessere, le sue paure, le sue speranze. Ogni vano è uno stanzessere, un luogo ignoto, di memorie mescolate tra di loro in cui i due uomini si avventureranno.

Come sono arrivate lì dentro quelle donne? Perché si trovano in quello spazio fuori dal tempo sole con loro stesse? E qual è il loro compito nei confronti del protagonista della storia?

In questo labirinto le donne rappresenteranno la sua rinascita.

Quella espressa da Roberta Zanzonico è una scrittura lirica sciorinata in un breve romanzo dai netti contorni onirici ambientato in un “tempo impossibile” in cui un uomo è scivolato per imparare a vivere nel suo tempo e nel suo mondo.

Titolo: Blu Stanzessere

Autore: Roberta Zanzonico

Casa Editrice: Edizioni Ensemble

Pagine: 100

Anno: 2019