Grazie a Iperborea arriva in Italia Doppio vetro, il romanzo della scrittrice islandese Halldóra Thoroddsen, vincitore del Premio della Letteratura Europea 2017.

Nella traduzione curata da Silvia Cosimini, Doppio vetro si presenta come una storia potente ambientata in Islanda, la terra dei fuochi e dei ghiacci, un’avventura sentimentale ai confini dell’amore.

In un piccolo appartamento di Reykjavík vive un’anziana vedova. Osserva il piccolo mondo che la circonda, protetta dal doppio vetro di casa, del suo isolato rifugio. Le sue giornate sono scandite dal telegiornale, dalle previsioni del meteo e dalla dipartita dei coetanei. E pensa, la donna, pensa continuamente tanto che “spesso le sembra di non essere lei a pensare, ma di essere spettatrice dei propri pensieri.”

Non ne vuol sapere di vivere l’ultima fase della sua esistenza nella serenità e nel ricordo, ma vuole ancora sentirsi parte attiva della vita, farsi domande, indagare la natura umana, nonostante i figli e i nipoti siano ormai grandi e lontani dal suo mondicino che giorno dopo giorno si rimpicciolisce sempre più.

Pensa all’amore l’anziana vedova, consapevole di quanto non sia visto come una cosa “sana” alla sua età:

“Essere innamorati alla sua età è un penoso canto del cigno. Fingere che la vita sia in piena fioritura, che ci troviamo nel mezzo del cammino”.

È così che nella vita della protagonista entra inaspettatamente un uomo, Sverrir. Un ex chirurgo che si dichiara innamorato di lei. Iniziata con la paura di far saltare in aria il proprio mondo fatto di abitudini e tranquillità, la conoscenza tra i due metterà presto le basi per diventare foriera di una nuova primavera per entrambi; una azione per ingannare la morte che si approssima sempre più.

Ma sarà sempre la morte, quel salto nel nulla, a chiudere quella brevissima parentesi amorosa e a ricollocare la vita della protagonista nei binari che la società vuole.

Un romanzo delicato sull’amore nella terza età, un argomento ancora tabù, addirittura impensabile talvolta. Halldóra Thoroddsen, con il suo primo romanzo tradotto in Italia, mette su bianco con maestria narrativa e sensibilità una storia che appassiona, allo stesso tempo dolce, amara e vera.

 

Autore: Halldóra Thoroddsen
Titolo: Doppio vetro
Editore: Iperborea
Pagine: 128
Anno: 2019