Evelyn  rientra nel terzo volume di Juvenilia, una raccolta di scritti giovanili che Jane Austen scrisse tra i dodici e i diciotto anni (1787-1793). Secondo Adalgisa Marocco, che cura l’introduzione del volumetto per Rogas edizioni, questo scritto rappresenta “il componimento giovanile che meglio simboleggia lo spirito dissacrante e l’ironia dell’intera opera austeniana”. Nonostante sia incompiuto, quindi, non è da accantonare; semmai da riesumare per capire meglio la psicologia della Austen neo scrittrice, colei che avrebbe poi dato vita ai classici “Orgoglio e Pregiudizio” e “Ragione e sentimento“.

La trama ricalca quella delle altre opere austeniane, seppur molto più asciutta e semplificata: un gentiluomo arriva ad Evelyn, un villaggio della contea del Sussex, Inghilterra, dove ogni abitante vive in perfetta armonia con il prossimo. Il protagonista, che dietro a un’apparente gentilezza nasconde un grande egoismo, approfitta del caloroso benvenuto e prende in sposa la figlia più bella di una modesta famiglia del posto, ereditando i loro possedimenti.

E così la Jane Austen adolescente riesce a far confluire in un componimento di una ventina di pagine le caratteristiche principali della borghesia inglese del Settecento, che poi ritroveremo nei romanzi dell’età adulta: la bonaria ipocrisia dei genitori della promessa sposa, spesso mascherata da un’eccessiva gentilezza (siamo in presenza degli antenati della Signora Bennet, per intenderci) e il marcato orgoglio del protagonista maschile, accompagnato da una freddezza e superficialità che, in questo caso, l’antieroe non si sforza di celare. Frederick Gower ricorda un Mr. Darcy allo stato grezzo.

Particolare attenzione merita la casa editrice, che ha deciso di puntare anche sull’aspetto linguistico, inserendo il testo inglese a fronte, rendendo quindi il racconto un piccolo tesoro da scoprire per gli appassionati dell’inglese settecentesco.

Evelyn è un volumetto decisamente imperdibile per i fan di Jane Austen, in particolare coloro che desiderano capire appieno come è nato il suo stile ironico e pungente e come si è evoluta la sua prosa.

 

Voluta_v1Acquista-Online_v1Autore: Jane Austen
Titolo: Evelyn
Pagine: 77
Editore: Rogas Edizioni
Anno: 2015