Nello scorso romanzo di Alessia Gazzola, “Arabesque“, avevamo lasciato Alice Allevi alle prese con il suo primo incarico in veste di medico specialista. In questa nuova avventura, il medico legale più amato dal pubblico italiano si cimenta in un nuovo caso, questa volta nella città di Domodossola.

“Eccomi qui, nella città della D di Domodossola ma anche D di disagio, desolazione e dell’inevitabile depressione.
Oggi ci sono – o meglio, non ci sono – tre gradi. E quasi ogni giorno in gennaio la probabilità di pioggia è al cento per cento.”

Situato in una frazione denominata Regione Siberia, l’Istituto di Medicina Legale di Domodossola è isolato dal centro città e grande soltanto novanta metri quadrati. Il gelo e la nebbia vengono però compensati dalla cordialità e accoglienza del Direttore, Professor Velasco, allegro e bonaccione. Nel PM Rosario Malara, che le assegna il primo incarico, Alice troverà un ascoltatore attento e scrupoloso, al pari del vice questore Calligaris.

Nonostante questo, la vita amorosa di Alice, che sembrava essersi stabilizzata quando lei e, lo scorbutico quanto affascinante, Claudio Conforti erano andati a convivere, viene di nuovo messa a dura prova dalla distanza. Lui a Roma, con l’ambizione di far carriera negli Stati Uniti, lei a Domodossola.

“Colui che amo alla follia ha incassato imperturbabile la notizia che la Wally mi sta spedendo via come un pacco di cui è ben contenta di disfarsi. Va detto, per precisione, che proprio adesso le cose tra me e lui stavano iniziando a ingranare.”

Alessia Gazzola incanta i lettori con una nuova e sorprendente trama: un diamante prezioso viene rinvenuto durante l’autopsia di un furto finito in tragedia e, successivamente, viene sottratto ad Alice da un ladro professionista che si fa chiamare Alessandro Manzoni.

Consapevole di detenere un intuito infallibile Alice, come sempre, non si limiterà ad agire in veste di medico legale, ma indagherà a fondo nella morte di Arsen Nazarovič Scherbakov e nel caso del Beloved Beryl.

Attraverso l’uso magistrale della prima persona da parte dell’autrice, durante la lettura del romanzo, il lettore sembra quasi in grado entrare nella testa di Alice Allevi e ascoltarne i pensieri e le riflessioni, di gioire e soffrire insieme a lei. Alessia Gazzola si conferma la creatrice di uno dei personaggi femminili più intriganti e originali del Medical Thriller.

Non perdetevi le puntate della seconda serie de L’Allieva su Rai 1, con Alessandra Mastronardi e Lino Guanciale!

 

Voluta_v1Acquista-Online_v1Autore: Alessia Gazzola
Titolo: Il ladro gentiluomo
Pagine: 299
Editore: Longanesi
Anno: 2018