Con “Parlare a raffica”, la famosa attrice Lauren Graham è al suo secondo romanzo. Il suo debutto nel mondo della narrativa contemporanea è stato con “Un giorno, forse”, in Italia pubblicato sempre da Sperling & Kupfer.

Una mamma per amicaPiù che un romanzo, “Parlare a raffica” è un memoir, dove Lauren Graham torna a vestire i panni di Lorelai Gilmore, il personaggio della serie tv americana “Una mamma per amica” che l’ha resa celebre in tutto il mondo. La parlata veloce, l’ironia pungente, la testardaggine e la necessità di aderire a un solo e unico modello, il proprio; leggendo queste pagine si percepisce la somiglianza tra Lorelai e l’attrice, l’autrice stessa confessa che il segreto del successo del suo personaggio è dato proprio dalla chimica nata tra lei e il suo alter ego.

Partendo dalla sua infanzia in Giappone, Lauren Graham racconta diversi aneddoti della sua adolescenza e della sua vita universitaria, mantenendo quello stile frizzante e comico che diverte il lettore. C’è un paragrafo dedicato a ogni stagione di “Una mamma per amica” e Lauren Graham ci rivela che, agli esordi, la serie rischiava di essere cancellata, perché andava in onda il giovedì sera, quando su un canale concorrente davano l’amatissima serie TV “Friends”.

I nostalgici possono concordare con l’autrice quando sostiene che in “Una mamma per amica” ci sono diverse scene in cui non accade niente di particolare ai fini della continuità della trama, un aspetto impensabile per le serie TV di oggi.

La cosa buffa dell’intera puntata (la prima della prima stagione, ndr), almeno in base agli standard odierni, è che, per quanto il dialogo sia frizzante fin dalla prima battuta, di fatto non succede niente per almeno quindici o venti minuti, finché Rory non viene ammessa alla Chilton e Lorelai non va a chiedere un prestito ai genitori. Oggi, una serie in cui i protagonisti non si rivelino subito cardiochirurghi, lupi mannari o detective in incognito non avrebbe la minima chance di andare in onda.

 

In questo memoir, Lauren Graham parla al lettore come se fosse un caro amico al quale rivelare trucchi e segreti in materia di fidanzati, diete, mondo del teatro, del cinema e della scrittura, acquisiti dopo anni di esperienza sul set – e fuori dal set – a Hollywood, sul palco di Broadway e tra i tavoli di un ristorante di Brooklyn, dove lavorava come cameriera nel 1995, tra un ingaggio e l’altro.

Per chi non lo sapesse Lauren Graham ha conseguito una laurea in Lettere, prima di iscriversi all’Accademia teatrale di New York e, in questo libro, snocciola anche qualche consiglio per trovare il tempo per scrivere quando si vive una vita frenetica come la sua: stabilite sempre il giorno prima il tempo che riuscite a dedicare alla scrittura l’indomani, segnatelo sull’agenda come se fosse un appuntamento di lavoro e attenetevi il più possibile all’orario prefissato. Oltre al progetto al quale vi state dedicando, tenete aperta anche la pagina di un diario, dove scriverete qualsiasi cosa vi passi per la testa, se in quel momento non vi sentite ispirati per andare avanti con il vostro progetto. L’importante è non lasciarsi mai distrarre da internet, cellulare o musica nel tempo che avete deciso di dedicare alla scrittura.

Libro consigliatissimo ai fan di Una mamma per Amica: lo divoreranno in un week-end!

 

Voluta_v1Acquista-Online_v1Autore: Lauren Graham
Titolo: Parlare a raffica
Titolo originale: Talking as fast as I can
Traduzione: Elena Cantoni
Editore: Sperling & Kupfer
Anno: 2016