Cecilia, Tess e Rachel conducono vite molto diverse. Cecilia è una venditrice di Tupperware (multinazionale statunitense che produce utensili e oggetti da cucina) e organizza incontri mondani – con tanto di quiz a punti – e feste a tema nella sua casa di Sidney sempre in ordine e accogliente.

Un giorno, mentre riordina la soffitta, scopre una lettera del marito indirizzata a lei e da aprire dopo la sua morte. Si trova disorientata da un imprevisto che, per la prima volta, non sa come affrontare.

Tess lavora nella pubblicità insieme a suo marito e a sua cugina Felicity. Il trio, dopo aver convissuto e lavorato insieme per anni, si spezza nel momento in cui il marito e la cugina si innamorano e comunicano a Tess la loro intenzione di iniziare una relazione seria. Tess prenderà la decisione di tornare a Sidney dalla madre insieme al figlio Liam per riflettere su come affrontare la questione.

Rachel è vedova e vive sola. La sua unica gioia è il nipote al quale bada un paio di volte la settimana e che presto lascerà Sidney per trasferirsi a New York con i genitori per due anni.

Questi gli eventi che porteranno le vite delle tre protagoniste de “I segreti di mio marito” di Liane Moriarty a intrecciarsi sullo sfondo di un quartiere residenziale di Sidney nel quale anni prima è stato consumato un delitto rimasto irrisolto. Delitto che rappresenta il filo conduttore di tutto il romanzo.

La narrazione è fluida e ricca di particolari che ricostruiscono nella mente del lettore, pagina dopo pagina, il flusso di coscienza delle tre donne in relazione al loro rapporto con gli uomini, i figli e la famiglia.

I segreti di mio marito è entrato nella classifica dei bestseller del 2014 del New York Times. Il libro ha venduto più di due milioni di copie in tutto il mondo ed è stato tradotto in 35 lingue. La CBS (uno dei più grandi network televisivi statunitensi) è in trattativa per acquisirne i diritti cinematografici e non me ne stupisco.

La struttura del romanzo rispecchia una narrazione di stampo televisivo: ora la telecamera si sposta sulle scene di vita quotidiana dell’impegnata e metodica Cecilia, ora sulle crisi di identità di Tess, ora sugli incubi del passato che tormentano Rachel.
 
Capitolo dopo capitolo a una scena se ne sostituisce un’altra, con nuovi personaggi e sempre più suspance.

Consiglio questo libro a un pubblico femminile e di tutte le età. Potrebbe sorprendervi. Soprattutto nel finale.

Buona lettura!

 

Voluta_v1 Acquista-Online_v1Liane Moriarty
I segreti di mio marito
My husband’s secrets
Traduzione di E. Budetta
Mondadori, 2015