Un giallo, anzi, un thriller berlinese, recita il sottotitolo. E un autore, Alfred Hellmann – nome che parossisticamente si addice alla stralunata vicenda che coinvolge Julian von Thelen – prematuramente scomparso nel 2011, ma molto apprezzato per la sua ironia e il suo stile alquanto inconsueto per un genere come quello giallo.

In effetti, Sia fatta la tua volontà è un libro difficilmente categorizzabile. Divertente, umoristico, a tratti sarcastico. E persino un po’ psichedelico.

Julian, il protagonista di questa storia, vive a Berlino e di mestiere fa il direttore di un grande albergo. Julian è un uomo assolutamente normale. Serio, questo sì, e professionale al limite della pignoleria. Un uomo forse un po’ noioso, in fondo, che vive per il suo lavoro e dorme in una delle suite dell’hotel di lusso che gestisce. Pochi rapporti sociali e ancor meno umani. Asciutto e acuto, senza fronzoli. Un uomo così non può che trovarsi al centro di uno scandalo internazionale di farmaci contraffatti, ovvio. Anzi, un uomo così non può che trovarsi al centro di uno scandalo internazionale di farmaci contraffatti e, allo stesso tempo, nel bel mezzo di una crisi di carattere mistico personale scatenata dall’assunzione involontaria di LSD.

Che Sia fatta la tua volontà sia un romanzo giallo decisamente poco convenzionale lo avrete già intuito. Quello che è piuttosto inaspettato, invece, è lo svolgersi del racconto che, pur concedendo parecchio a un surreale umorismo tra il mistico e il sarcastico, riesce a rimanere saldamente ancorato ai contorni di una storia, se non reale, per lo meno realistica – una storia in cui tutto, alla fine, sembra combaciare perfettamente.

Così, lo strano omicidio a cui Julian crede di aver assistito non è affatto il frutto della sua immaginazione, come sostiene la polizia, e la sua crisi mistica, quella che inizialmente sembra mandarlo fuori di senno, costretto a pronunciare parole come “Sono tuo! Sia fatta la tua volontà” prima di poter entrare nella sua camera d’albergo per non trovarsi steso a terra e incapace di muoversi, è innescata in realtà da una dose massiccia di allucinogeni propinata al povero direttore con il preciso intento di fargli perdere ogni credibilità.

Ed è proprio quello che accade, in effetti. A rimanergli fedele, e ad aiutarlo, saranno solo quei (pochi) amici che nemmeno lui pensava di avere. Ma che anche le persone più solitarie, ciniche e un po’ burbere, proprio come Julian, alla fine si meritano.

 

Voluta_v1Acquista-Online_v1Autore: Alfred Hellmann
Titolo: Sia fatta la tua volontà
Titolo originale: Heidenlärm
Traduzione: Adrian De Carolis
Editore: Emons
Anno: 2015