Le giornate sono più lunghe, il caldo inizia a non darci più tregua (almeno per quelli che come me vivono in pianura!) e la mente si perde a immaginare i piedi che affondano nella sabbia, il profumo del mare e la freschezza dell’aria di montagna.

Anche se dovrò aspettare ancora un po’ per andare in vacanza, nella mia packaging list (perché in inglese suona meglio!) non manca mai la voce “libri” tra le cose da portare via. E nella vostra?

Se siete tra i fortunati che stanno per partire per le tanto attese vacanze (ma anche se sarete bloccati in città), ecco una lista di libri da mettere in valigia per l’estate 2021
Accettiamo inoltre suggerimenti di altri titoli (potete scriverli nei commenti) che secondo voi sono perfetti per farci compagnia quest’estate.

Io ho già deciso cosa leggerò quest’estate, ma c’è sempre posto per un libro in più da portare via!

1) Sembrava Bellezza, Teresa Ciabatti

In Sembrava Bellezza Teresa Ciabatti ci mostra come, con il senno di poi, le cose non sono così belle e perfette come ci sembrano.
Ad accoglierci tra le pagine di questa storia è una scrittrice famosa che, dopo molti anni, ritrova la sua amica del liceo, Federica, e la sorella Livia. Livia era la ragazza perfetta: bella, intelligente e desiderata da tutti, finché in una notte come tante, compie un gesto tragico e inatteso. Anche se il tempo scorre, la mente di Livia si ferma a quella notte maledetta e agli anni dell’adolescenza rimanendo legata ai palloncini, al suo lettino abbronzante e a Massimo, il fidanzatino del liceo.
La nostra narratrice rivivrà il suo passato da adolescente e ci racconterà come crescere, ricordandoci sempre che l’apparenza inganna. (Mondadori, gennaio 2021)

Ecco chi sono, lettori. La persona che quella notte ha visto Livia gettarsi dal cornicione – nessun incidente, nessun individuo misterioso a spingerla. La più bella della scuola, il desiderio di tutti voleva morire. E io non l’ho impedito.

2) L’Enigma della Camera 622, Joël Dicker

Nel cuore delle Alpi Svizzere, nel lussuoso Palace de Verbier, durante l’annuale festa della Banca Ebezner, nota banca d’affari ginevrina, Macaire Ebezner, viene trovato senza vita nella camera 622.
Da questo momento cambierà tutto: dal destino della banca stessa, fino alla numerazione delle camere del lussuoso hotel che eliminerà la camera 622. Nessuno sa chi abbia ucciso Macaire e il mistero rimarrà irrisolto fino al giorno in cui Joël (autore e narratore) non deciderà di andare al Palace de Verbier per dedicarsi alla stesura del suo nuovo romanzo.
L’autore ci racconta i retroscena dell’alta finanza svizzera, portando alla luce intrighi internazionali che si estendono dalla Russia alla Spagna. (La Nave di Teseo, giugno 2020)

“[…] Prendiamo un esempio molto concreto: se non sbaglio, lei occupa la camera 621 bis, esatto?”
“Sì” confermò Scarlett.
“E io sono nella 623,” spiegai. “E la camera prima della sua è la 621. Ho percorso tutto il piano per verificare: la camera 622 non esiste. Questo è un fatto. Perché al Palace de Verbier c’è una camera 621 bis al posto della 622? Questa è una trama. è l’inizio di un romanzo.”

3) La Caduta dei Giaganti, The Century Trilogy #1, Ken Follett

la caduta dei giganti - ken follett

La Caduta dei Giganti, primo capitolo della The Century Trilogy di Ken Follett ci racconta gli avvenimenti storici accaduti tra il 1911 e il 1923 e ci fa viaggiare dalla Russia dello Zar agli Stati Uniti di Wilson, passando per le principali potenze europee (Francia, Germania e Gran Bretagna), dalla miccia che ha fatto esplodere la Prima Guerra Mondiale a come il mondo sia cambiato definitivamente dopo di essa.
In Russia cade lo Zar come in Germania cade il Kaiser; scricchiolano i cardini della società inglese con l’indebolirsi della spocchiosa e arretrata nobiltà, l’entrata in scena dei laburisti, la concessione del voto agli operai e alle donne. (Mondadori, settembre 2010)
Clicca qui per leggere la recensione completa.

L’espressione di Fitz era furente. Con riluttanza, si spostò di lato con suo figlio e, mentre aspettava con la schiena contro la parete, Ethel e Lloyd gli passarono davanti e ripresero a salire le scale.

4) La Principessa di Ghiaccio, I delitti di Fjällbacka #1, Camilla Läckberg

Anche se non si tratta proprio di una novità, il classico giallo svedese in spiaggia è sempre una sicurezza. Qui vi propongo una delle mie autrici preferite, Camilla Läckberg e il suo romanzo d’esordio La Principessa di Ghiaccio, primo capitolo della serie I delitti di Fjällbacka.
Erica Falck torna per qualche tempo nella casa dei genitori, a Fjällbacka una località turistica sulla costa della Svezia. Erica ritrova il corpo di Alexandra: ha i polsi tagliati e giace distesa in una vasca di ghiaccio. Ma non è suicidio, qualcuno l’ha uccisa.
Con il poliziotto Patrik Hedström, Erica decide di indagare di persona sulla morte dell’amica mentre ha la sensazione di non sapere bene cosa volere dalla vita. (Marsilio, gennaio 2010)

La casa era deserta, vuota. Il gelo penetrava in ogni recesso. Nella vasca si era formata una sottile pellicola di ghiaccio, e lei aveva cominciato ad assumere un aspetto leggermente bluastro.

5) La Casa sull’Argine, La Saga della Famiglia Casadio, Daniela Raimondi

la casa sull'argine - daniela raimondi

La Casa sull’Argine di Daniela Raimondi è una saga familiare che racconta la storia della famiglia Casadio. I Casadio vivono a Stellata, un paese al confine tra tre regioni, Emilia-Romagna, Lombardia e Veneto, in una casa coloniale costruita lungo l’argine del Po.
Tutto ha inizio con il matrimonio di Giacomo Casadio e la zingara Viollca Toska, imbastardendo le generazioni successive. Così i Casadio (poi Martiroli) inizieranno a prosperare per più di 200 anni di storia italiana, , tra gioie e difficoltà, come ogni famiglia.
Non solo la storia della famiglia, ma anche la penna della Raimondi, vi stupirà. (Nord Editore, agosto 2020)
Clicca qui per leggere la recensione completa.

E iniziò a chiarirgli le equazioni, giungendo alla conclusione che il modo in cui si genera l’amore deriva da una serie di regole e formule precise, che non si possono né ignorare né scartare, perché era scientificamente provato che: “Se due particelle microscopiche interagiscono per un certo periodo di tempo con una certa modalità, e poi vengono separate, non si possono più descrivere come due particelle distinte, ma in qualche modo condividono alcune proprietà. Un po’ quello che accade a due persone che s’innamorano: anche se la vita le allontana, continueranno ad avere l’una qualcosa dell’altra”.

Cosa ho metterò in valigia?

Per concludere, ecco invece i libri che metterò in valigia per le vacanze. Fateci sapere nei commenti quali saranno che leggerete quest’estate.

Buone vacanze! 😉