L’antologia di racconti “L’età della febbre. Storie di questo tempo” della Minimum fax giunge a un decennio di distanza dal volume “La qualità dell’aria” in cui alcuni autori facevano un ritratto dell’Italia che stava iniziando il nuovo millennio. Un Paese che stava attraversando dei cambiamenti, ma che ancora non si era imbattuto in quella crisi economico-finanziaria che dura da almeno 7 anni e che ha avuto forti ripercussioni sul modo di vivere e di pensare al futuro.

In questo libro sono undici gli autori dei racconti, selezionati da Christian Raimo e Alessandro Gazoia. In rigoroso ordine alfabetico: Violetta Bellocchio, Emmanuela Carbé, Claudia Durastanti, Manuele Fior, Vincenzo Latronico, Antonella Lattanzi, Rossella Milone, Vanni Santoni, Paolo Sortino, Chiara Valerio, Giuseppe Zucco.

Il disegno di copertina è opera di Manuele Fior, fumettista e illustratore, che in questo volume racconta con la graphic story “I giorni della merla” l’angoscia di un ingegnere che viene convocato in un cantiere dove si assiste a un fenomeno insolito. Anziché restarne affascinato, scappa impaurito e senza controllo, preso com’è dalla paura di finire nei guai giudiziari per storie di appalti.

Racconti scritti bene. Ho letto con attenzione “Fare due passi” di Chiara Valerio, un personaggio che nella scena culturale italiana si sta ritagliando parecchio spazio e che ho visto presentare un incontro a Pordenonelegge. Scrive come parla, il suo lettore ideale è il tipo esigente.

Se Vasco Brondi ha scritto alcuni anni fa “Cosa racconteremo di questi cazzo di anni zero, la risposta può trovarsi nel decennio successivo in questi racconti che lasciano poco spazio a buoni sentimenti, alla speranza. #angoscia, questo l’hashtag che più di altri utilizzerei per etichettare il volume.

Un racconto che sceglierei per supportare il mio giudizio è “Il casco verde” di Paolo Sortino: i bambini ad Avezzano sovvertono l’ordine sociale, uccidendo e compiendo atti brutali nei confronti degli adulti, i maggiori di 16 anni. E il resto non ve lo racconto.

Libro adatto a chi non vuole trovare nelle pagine dei libri solo emozioni positive. Impensabile farsi sane risate, per questo ci sono altri libri. O forse altri tempi. E speriamo allora che questa età della febbre lasci posto a qualcosa di più rasserenante.

Voluta_v1Acquista-Online_v1A cura di: Christian Raimo e Alessandro Gazoia
Titolo: L’età della febbre
Editore: Minimum fax
Anno: 2015